Il progetto “Reminescences of emotions” vuole coniugare il concetto della memoria olfattiva con l'arte e la poesia. L’olfatto, più di qualsiasi altro senso, è infatti intimamente collegato alle parti del cervello umano che elaborano le emozioni e i ricordi.L’artista invita il visitatore a vivere un’esperienza che stimola la memoria emotiva attraverso cinque installazioni odorose, cinque campane bianche ognuna delle quali è dedicata all’essenza di una delle piante identitarie piemontesi: Lavanda, Elicriso, Menta Piperita, Melissa e Issopo. Le campane, che ricordano nella forma i candelieri seicenteschi, sono traforate sulla superficie in modo da creare motivi stilizzati che disegnano sulle pareti i profili delle piante aromatiche del territorio. Il visitatore interagendo con l’installazione, all’interno di ogni campana può immergersi in una diversa esperienza olfattiva, stimolando la propria memoria spazio-temporale e riportandola a tempi molto lontani..

Maja Smrekar, slovena, vive e lavora tra Lubiana e Berlino. Si è formata in scultura presso la l'AccademiadelleBelleArtidiLubiana,specializzandosipoiinNuoviMedia.Ilsuointeresseprincipale è la fenomenologia della percezione. Negli ultimi anni ha realizzato progetti miranti a collegare le scienze naturali e umanistiche. Organizzatrice del Festival Internazionale HAIP10/New Naure per il dialogo interdisciplinare tra scienziati e artisti, ha ricevuto diversi premi da festival artistici internazionali in Slovenia, Austria e Germania.

Sito personale dell'artista

Andrej Strehovec è co-autore dell'opera. Sloveno, è architetto e progettista di edifici pubblici e privati, interior designer, autore di saggi sull'architettura per la rivista Piranesi. Ha collaborato a numerosi progetti di arte contemporanea. 

Sito personale dell'artista

maja.jpg
andrej.jpg